L’introduzione di nuove tecnologie e la trasformazione digitale come l’intelligenza artificiale (AI), i dispositivi mobili smart, l’Internet of Things (IoT) e le tecnologie di business process management (BPM), ha portato nuove opportunità di crescita nelle aziende, ottimizzando i processi produttivi e semplificando sia flussi che la gestione della forza lavoro.

Questa rivoluzione ha toccato moltissimi settori, dai trasporti alle utility, fino alla manifattura e oltre, garantendo un importante incremento del fatturato.

Da una recente ricerca si evince che un numero sempre maggiore di aziende eseguono notevoli investimenti in tecnologia per:

  • Incrementare la produttività della forza lavoro (46%)
  • Semplificare e ottimizzare attività e processi produttivi (40%)
  • Migliorare il servizio clienti (37%)

Uno dei maggiori trend che sta dominando nel settore tech è l’AI (Intelligenza Artificiale).

Ma che cos’è l’Intelligenza Artificiale?

L’intelligenza Artificiale (AI) è l’abilità di un computer di svolgere funzioni e ragionamenti tipici della mente umana. È in pratica un’automazione di attività che associamo al pensiero umano, come il prendere decisioni, risolvere automaticamente dei problemi ed apprendere.

Esistono due teorie sull’Intelligenza Artificiale delle macchine: l’Intelligenza Artificiale forte e l’Intelligenza Artificiale debole.

La teoria dell’Intelligenza Artificiale Forte sostiene che in futuro le macchine avranno un’intelligenza propria, autonoma e indipendente, pari o persino superiore a quella umana.

La teoria dell’Intelligenza Artificiale Debole sostiene che un computer o robot non sarà mai in grado di raggiungere o superare le capacità intellettive umane. Riuscirà solo a simulare alcuni processi cognitivi umani, senza riuscire a riprodurli nella loro totale complessità.

Sebbene sia ancora una categoria emergente ha elevato il potenziale in diversi settori di applicazione, tra cui:

  • Machine learning,
  • Chatbot o assistenti virtuali,
  • Robotic process automation.

Quindi, investire nella tecnologia per aumentare il fatturato e migliorare i processi produttivi è una strategia molto importante per le aziende, tanto che il settore tech continua a fare progressi per fronteggiare l’esigenza di maggiore standardizzazione e interoperabilità tra dispositivi IoT, su tecnologie di integrazione più agili e sulla sicurezza dei dati.

Infatti, i computer stanno diventando sempre più potenti e la possibilità di avere enormi quantità di dati tramite Internet hanno reso possibile la creazione di Software molto elaborati.

Ecco perché si sostiene che nei prossimi 10 anni, il lavoro negli uffici sarà oggetto di una grande trasformazione, attraverso la “gig economy”, ovvero un modello economico dove le prestazioni lavorative a tempo indeterminato saranno sostituite da contratti a breve termine e ambienti di lavoro flessibili.

La realtà aumentata, i robot e l’intelligenza artificiale saranno all’ordine del giorno.

La vita in azienda potrebbe quindi essere completamente diversa da come la conosciamo oggi: si disporrà di un minor numero di collaboratori che vantano una vasta esperienza sul pronte della tecnologia e che sono in grado di fornire molte più competenze del personale per poter svolgere nuove mansioni o mansioni più automatiche e velocizzate.

Ed ecco che si parla dell’industria 4.0, la tendenza dell’automazione industriale che integra alcune nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti.

Ed ecco perché noi di Gas.Net Group forniamo servizi di alta qualità di progettazione IT.

Pin It on Pinterest